Le religioni
in Italia:
INDICE

Dagli Studenti Biblici ai Testimoni di Geova

restaurazioneIl movimento degli Studenti Biblici nasce con Charles Taze Russell (1852-1916), figlio di un ricco commerciante di tessuti di Pittsburgh (Pennsylvania). I suoi primi interessi religiosi lo portano verso il movimento avventista, negli anni in cui questo cerca di riorganizzarsi dopo la Grande Delusione del 1844. A sedici anni – dopo l'incontro con un predicatore della Chiesa Cristiana Avventista – Russell inizia un gruppo di "studio biblico" con il padre e pochi amici. Le attività di questi "Studenti Biblici" proseguiranno in modo informale fino al 1876. Nel frattempo, nel mondo avventista, un gruppo raccolto intorno a Nelson H. Barbour (1822-1906) attende la fine del presente ordine di cose per l'anno 1874 (cosiddetto movimento del "Grido di Mezzanotte", ancorché lo stesso nome sia stato applicato anche ad altri gruppi prima e dopo il 1874). Trascorsa anche questa data, Barbour sostiene che dal 1874 è iniziata una speciale presenza invisibile di Gesù Cristo sulla Terra per preparare un gregge di eletti in vista dell'imminente fine del mondo.

Russell diventa il più diretto collaboratore di Barbour, e lo aiuta a formulare la data del 1914 per la fine del presente ordine di cose, reinterpretando con nuovi calcoli le speculazioni numerologiche diffuse nell'ambiente dell'avventismo post-millerita. Russell è anche influenzato, come molti esponenti dell'ambiente avventista, dai Sei Sermoni di George Storrs (1796-1879) e adotta il condizionalismo, o teoria dell'immortalità condizionata dell'anima. Dopo la rottura con Barbour nel 1878, Russell crea il giornale The Watch Tower ("La Torre di Guardia"), che acquista in breve tempo un'enorme diffusione. Alla data del 1878, quando iniziano riunioni di "Studenti Biblici" che prescindono da Barbour, si può fare risalire l'origine del movimento degli Studenti Biblici come gruppo "russellita" indipendente.

Nonostante una serie di problemi personali – fra cui il divorzio dalla moglie Maria Frances Ackley (1850-1938), che era stata una delle sue principali collaboratrici – Russell diventa uno dei più noti predicatori degli Stati Uniti, e una sua rubrica è regolarmente pubblicata su autorevoli giornali di tutto il paese. Percorre anche più volte numerosi paesi stranieri (visitando anche l'Italia, dove entra in contatto tra l'altro con valdesi interessati alle sue idee), e usa abilmente gli strumenti nascenti della fotografia e delle diapositive, attirando le folle con un Fotodramma della Creazione. Quando, nel 1914, scoppia la Prima guerra mondiale, le previsioni apocalittiche di Russell incentrate su questa data sembrano giustificate. È vero, tuttavia, che – per quanto sanguinosa – la Prima guerra mondiale non era destinata a rappresentare la fine del mondo né di questo mondo. La guerra è problematica per gli Studenti Biblici anche da un altro punto di vista, in quanto predicano l'obiezione di coscienza, il che li pone in evidente contrasto con i governi e le autorità militari. Si aggiungono le cattive condizioni di salute di Russell, che muore nel 1916.

In questo clima travagliato, sorgono controversie sulla successione di Russell, e dal tronco originario degli Studenti Biblici, emergono – accanto ai Testimoni di Geova (che raggruppano la stragrande maggioranza dei seguaci del movimento iniziato dal predicatore di Pittsburgh) – numerosi gruppi più piccoli, alcuni dei quali – come quello della Associazione La Vera Fede I Testimoni di Geova, che ha il suo centro a Cluj-Napoca, in Romania –, pur non presenti in Italia, vi diffondono una propaganda in lingua italiana anche via Internet.

B.: Manca una bibliografia scientifica di Russell, ma informazioni – in chiave critica – si troveranno in M. James Penton, Apocalypse Delayed, The Story of Jehovah's Witnesses, 2ª ed. rivista e aggiornata, University of Toronto Press, Toronto-Buffalo-Londra 1997; e Timothy White, A People for His Name: A History of Jehovah's Witnesses and an Evaluation, Vintage Press, New York 1968. L'evoluzione delle idee di Russell può essere seguita sulla collezione di The Watch Tower dal 1879 al 1916 (disponibile anche in un reprint stampato da uno dei piccoli gruppi "russelliti", i Chicago Bible Students, in dodici volumi più uno di indici, Chicago s.d.). Cfr. anche Massimo Introvigne, I Testimoni di Geova: già e non ancora, Elledici, Leumann (Torino) 2002.

tdg
ordina questo libro